Il Giardino Megalitico del Salento - Giurdignano

Il Giardino Megalitico del Salento - Giurdignano

29/04/2021

Con questa fantastica Escursione esploreremo il Giardino Megalitico d'Italia, con i numerosi Dolmen e MenhirGiurdignano con il suo borgo antico, la Cripta di San Salvatore. Un percorso ricco di elementi naturalistici, storici e archeologici di grande pregio, con un finale da gustare per chi avrà il piacere di restare. Sarà prevista una degustazione di prodotti tipici locali! 

Giurdignano è considerata la Capitale del Megalitismo Salentino, per la presenza di numerosi Dolmen e Menhir presenti sia nell'abitato che nelle campagne. Parte dei quali è possibile ammirare seguendo questo percorso davvero suggestivo.

L’itinerario porterà a fare un percorso a ritroso nel tempo, verso gli albori dell'umanità. Diciotto menhir e sette dolmen e molti altri siti che restano ancora da indagare, rappresentano un enorme patrimonio per lo studio dei primi insediamenti umani del Salento.

Lo spettacolo del percorso megalitico è davvero incredibile, gli imponenti monumenti spuntano tra le case, gli edifici, le piazze e i campi, testimonianza unica di un’epoca lontana. 

 

Cosa sono i dolmen?

Il dolmen è il più noto tra i megaliti (composto di poche pietre infisse dritte nel suolo, che reggono una grande pietra orizzontale) ed è stato oggetto di molte leggende: per alcuni studiosi della preistoria si tratta di altari sacrificali o monumenti, per alcuni tombe. 

Il dibattito sull’origine dei menhir è un dibattito ancora aperto. C’è chi li ritiene appartenenti a epoche preistoriche, e chi alla fase altomedievale.

Cosa sono i Menhir?

La gran parte dei menhir salentini è caratterizzata da una pietra verticale, ben squadrata con spigoli netti, alta, di solito, più di due metri e con un foro o perno rettangolare scolpito sulla sommità, posta su di una base di pietra, a volte a gradini. Molti menhir hanno nomi che ricordano villaggi abbandonati e non. 

In una prima fase di evangelizzazione, tra VII e IX secolo, quando il villaggio era in fieri e non poteva essere garantito il mantenimento di chiese in materiali deperibili, qualcos'altro doveva servire da richiamo per luoghi sacri, deputati sia a svolgere le messe ed altre funzioni di rito, sia a identificare punti di incontro e scambio fra i contadini. 

E queste pietrefitte sono proprio i famosi menhir salentini, ritenuti da alcuni di età preistorica. Presumibilmente, la maggior parte risulta più tarda, sia in base alle accurate tecniche di lavorazione che presentano, sia in base ad alcune associazioni archeologiche e toponomastiche.

Quindi, l'identificazione di alcuni menhir come croci tese ad indicare luoghi sacri nelle campagne di età alto medievale, piuttosto che di menhir preistorici successivamente cristianizzati, è ora, forse, una delle ipotesi più accreditate.


Partendo da Piazza Municipio e proseguendo per Via Borgo, ancora nel centro abitato, si possono ammirare i menhir gemelli, adiacenti ed alti circa 2 metri e mezzo e quasi identici.

Proseguendo sempre su Via Borgo ci allontaniamo dal centro abitato e lungo il tragitto si incontra il Trappitello del Duca, un antico frantoio ipogeo scavato nella roccia agli inizi del XVI secolo; vi si accede da una scaletta in pietra che porta in un grande ambiente perfettamente ristrutturato e dove è possibile vedere tutti gli strumenti tradizionali per la produzione dell'olio (macina, sciave, torchi ecc.)

Usciti dal frantoio si procede attraversando la campagna tra alberi di mandorlo, fichi, ulivi e proseguendo, dopo circa 500 metri, sulla nostra sinistra si erge il menhir Vicinanze 1, alto circa 3 metri e con due croci incise sulla faccia rivolta a Sud, che prende il nome da un antico casale; accanto sono stati scoperti dei silos (granai) interrati. Seguendo l’indicazione percorso megalitico dopo ca. 300 metri sulla destra si incontra il menhir Vicinanze 2, alto 3 metri e posto su uno sperone di roccia, circondato dagli ulivi. Da qui dopo un tragitto di ca. 1500 metri si raggiunge il dolmen Stabile, conosciuto anche col nome di Quattro macine per la sua collocazione nei pressi dell'omonimo antico casale.

Proseguendo verso il vicinissimo centro abitato e percorrendo Via Piave è visibile il menhir San Vincenzo, alto 3 metri e mezzo. 

Il percorso in città termina con la visita di un edificio di età bizantina, distante circa 100 metri. La cripta di San Salvatore, scavata interamente nella roccia tufacea, a tre navate divise da quattro pilastri che terminano con tre absidi, ristrutturata e recuperata negli ultimi decenni.

Ci si dirige poi dalla piazza lungo via San Cosma verso la SS 16 Maglie-Otranto, lungo la strada si supera il menhir Croce della Fausa, posto sulla sommità di uno sperone di roccia alto 2 metri, al centro di uno slargo. Dopo ca. 1.5 km dal centro abitato si raggiungono i resti dell’Abbazia di Centoporte. Il suo nome è un chiaro riferimento al gran numero di finestre posseduto dall’edificio e le origini della sua costruzione risalgono alla prima metà del VI secolo. 

Infine, ultima tappa: il dolmen Li Scusi, sulla via provinciale per Uggiano La Chiesa.

Programma Escursione
Ore 15:00 Incontro dei partecipanti al punto di ritrovo - Giurdignano ( LE)
- Incontro con la Guida

Ore 15:30 Inizio Escursione naturalistica-archeologica
- Giardino Megalitico
- Menhir Gemelli
- Trappitello del Duca
- Menhir Vicinanze 1 e 2
- Dolmen Stabile
- Menhir San Paolo
- Menhir San Vincenzo
- Cripta San Salvatore
- Abbazia di Centoporte
- Dolmen "Li Scusi"


Ore 19:30 Fine escursione e rientro al punto di ritrovo.
- Per chi ha il piacere di restare, è in programma una DEGUSTAZIONE DI PRODOTTI TIPICI PRESSO UN SALUMIFICO DI MINERVINO (Degustazione di Salami, Formaggi, Taralli, Prodotti tipici salentini e vino)

Per partecipare alla prossima escursione in programma, clicca sul link: https://www.toureventitalia.com/eventi/giardino-megalitico-giurdignano-dolmen-menhir-li-scusi-minervino-escursione-salento

IL SERVIZIO INCLUDE:

  • Briefing informativo di sicurezza.
  • Escursione guidata con la presenza di guide del territorio.
  • Assistenza accompagnatori.

Segui la nostra pagina viaggi di gruppo per restare aggiornati sulle prossime esperienze di viaggio in programma cliccando sul seguente link: https://www.toureventitalia.com/viaggi


Molto probabilmente se hai letto tutto il testo, ti sarà sicuramente piaciuto il post e sarebbe bello e utile condividerlo con i tuoi amici o su facebook, così da far scoprire questi posti unici nel Salento e in Puglia.

Scegli le escursioni organizzate da Toureventitalia.

Sono selezionate per scoprire posti straordinari in Salento e nella Puglia, in totale sicurezza e con guide esperte del territorio.

- Scegli la qualità e il miglior rapporto qualità/prezzo!

- Scegli l’esperienza e l’affidabilità!

Resta aggiornato sui tuoi eventi preferiti!

Per aggiornamenti sui prossimi VIAGGI, ESCURSIONI, novità, offerte e tutto ciò che riguarda Toureventitalia, clicca qui e iscriviti al nostro gruppo telegram.
Per aggiornamenti solo per I CONCERTI con servizi PULLMAN, BIGLIETTI E NEWS SUI CONCERTI, clicca qui e iscriviti al nostro gruppo telegram.
Scrivi qui sotto la tua mail è entrerai a far parte della nostra newsltter.